Insegnante? Scrivici!

Come trovare un buon insegnante di pittura?

Stai accarezzando l'idea di iscriverti a un corso di pittura? Fai bene: in questo articolo ti spiegheremo perché ritagliare del tempo per dedicarsi all'arte è un ottimo accorgimento, e quali sono i vantaggi che dovrebbero a spingerti verso dei corsi di pittura anziché intraprendere la strada del “fai da te”, e quindi il percorso tipico dell'autodidatta.

Non è però tutto qui: oltre a scoprire l'importanza dei corsi di pittura per degli artisti amatoriali e degli artisti professionisti, oggi faremo un passetto in più, spiegandoti come scegliere l'insegnante più adatto per il tuo corso di pittura. La scelta, come vedremo, non è semplice come potrebbe apparire in un primo momento. Questo perché non tutti gli insegnanti d'arte sono uguali, perché non tutti i corsi di pittura sono strutturati nello stesso modo e perché, guarda un po', nemmeno tutti gli studenti hanno le medesime esigenze!

Perché dovresti seguire un corso di pittura
Corso di pittura vs percorso da autodidatta
Come scegliere l'insegnante e il corso di pittura

Perché dovresti seguire un corso di pittura #

Prima di cercare tra i corsi di pittura online o nella tua città per capire qual è il più adatto a te, devi certamente trovare la motivazione giusta. Sì, perché non basta iscriversi: una volta fatta l'iscrizione bisognerà partecipare alla prima, alla seconda, alla decima lezione, e se possibile esercitarsi con impegno tra un appuntamento e l'altro.

E questo non è semplicissimo: gli ostacoli sono la pigrizia, la spiaggia d'estate, le piste da sci d'inverno, gli aperitivi con gli amici tutto l'anno, nonché il lavoro, la scuola o l'università, il tempo da passare in famiglia... insomma, ritagliarsi del tempo per seguire un corso di pittura in modo serio e continuativo non è per nulla facile, praticamente per nessuno!

Il trucco è trovare la motivazione giusta, pensando prima di tutto a quanto dei corsi di pittura potrebbero fare bene alla nostra vita quotidiana. Mettiamo momentaneamente da parte i benefici che un corso di pittura può apportare alla nostra concreta capacità di dipingere con i colori a olio, con i colori acrilici o con gli acquerelli, e limitiamoci a pensare quanto un appuntamento regolare con la pittura possa farci bene già di per sé.

Dipingere regolarmente aiuta a combattere lo stress, prendendosi del tempo per sé stessi e concentrandosi su qualcosa di bello e di piuttosto immediato: non è un caso se negli ultimi anni si parla sempre più spesso di Art Therapy! Dipingere, inoltre, va ad attivare e ad allenare delle aree del nostro cervello che, nella solita routine quotidiana, restano solitamente sopite.

Ma non è tutto qui: dipingere ci dà la preziosa possibilità di guardare al mondo con uno sguardo nuovo, mettendoci di volta in volta alla prova con noi stessi, con una nuova tecnica, con dei nuovi accessori per la pittura o con dei nuovi soggetti. Non va poi trascurato il fatto che partecipare a dei corsi di pittura vuol dire incontrare e conoscere nuove persone, il che non è mai un male, anzi, soprattutto se questi nuovi conoscenti condividono la nostre stesse passioni.

E vogliamo poi parlare di quanto sia d'aiuto dedicare del tempo a un'attività che ci vede migliorare rapidamente, soprattutto nel caso dei corsi di pittura per principianti?

Quindi sì, pitturare regolarmente è certamente un ottimo modo per migliorare la nostra vita quotidiana. Questo, però, si può fare anche senza dei corsi di pittura: nessuno vieta, infatti, di dipingere in casa propria, senza partecipare a delle lezioni di pittura. Vediamo quindi quali sono i vantaggi di approfittare di un insegnante d'arte per imparare a dipingere e per migliorare la propria tecnica!

Corso di pittura o percorso da autodidatta? #

Lì fuori ci sono tanti bravi artisti che hanno iniziato il loro percorso nell'arte come autodidatta, senza quindi prendere parte a nessun corso di pittura, o che magari hanno preso delle lezioni con un insegnante d'arte solo più tardi, quando già avevano una certa dimestichezza con pennello e tela per dipingere. Persino grandi artisti del passato hanno avuto successo pur partendo da autodidatta: si pensi, per esempio, a Van Gogh. In effetti, esistono dei vantaggi nel fare tutto da sé: il condizionamento è minore, la libertà è assoluta.

Eppure ci sono dei grandi e indiscutibili vantaggi che solo chi partecipa a dei corsi di pittura può conoscere. Pensiamo per esempio ai principianti: un corso di pittura è il modo più efficace per fare davvero il primo decisivo passo nel mondo dell'arte. Tante persone acquistano colori, pennelli, album di carta e medium, dipingono una, due, tre volte e poi – mossi magari da una motivazione non troppo robusta – non trovano più il tempo per procedere.

Con un corso di pittura, una volta che si inizia, continuare è più semplice. Perché si è preso un impegno, perché si è pagato, e perché frequentare un corso d'arte è, in genere, piuttosto entusiasmante – niente a che vedere con lo starsene a casa da soli a provare a dipingere. E poi, non ci sono dubbi, con delle lezioni si impara molto, molto più in fretta.

Partecipare a dei corsi di pittura significa avere un insegnante che, puntualmente, ci darà dei consigli mirati, dicendoci cosa facciamo di giusto e cosa facciamo di sbagliato, mentre chi sceglie la strada dell'autodidatta non può ovviamente contare su nessun feedback di questo tipo, rischiando di portarsi dietro per anni degli errori banali, da principiante.

Va peraltro detto che un corso di pittura non è reso prezioso solamente dalla presenza dell'insegnante: anche il gruppo di altri studenti è molto utile, perché i problemi tipici di un singolo studente di pittura – come maneggiare il pennello, come diluire i colori a olio e via dicendo – sono nella maggior parte i problemi di tutti. E si sa, quando un problema è condiviso si affronta più facilmente.

Quindi sì, partecipare a delle lezioni per dipingere è sicuramente un'ottima idea. Ma come scegliere l'insegnante più adatto, oggi che i corsi di pittura tra i quali scegliere sono spesso davvero molti?

Come scegliere l'insegnante e il corso di pittura #

Soprattutto nelle grandi città, come Milano, Roma, Torino, Napoli, Palermo e via dicendo, ci sono davvero tanti corsi di pittura, e tanti insegnanti d'arte. Come scegliere?

Prima di tutto, si dovrà decidere il tipo di corso: ti servono lezioni d'arte per principianti, per un livello intermedio o per esperti? E poi, quale tipo di tecnica vuoi imparare? Ci sono infatti corsi di pittura a olio, corsi di pittura con gli acrilici e corsi d'acquerello.

Non è però tutto qui: nel momento in cui la scelta è ampia, è bene informarsi ancora un po' di sull'insegnante, soprattutto quando si hanno delle esigenze abbastanza precise. Sei interessato ai paesaggi o ai ritratti? Vuoi intraprendere la strada del realismo più esasperato o invece preferisci un'arte che sa distorcere la realtà? Ti consigliamo di dare un'occhiata alle opere dei vari insegnanti di pittura (di solito non è difficile scovarle online) per capire quale tra quelli disponibili per un corso d'arte fa più al caso tuo.

Un ultimo consiglio: quando scegli tra i vari corsi di pittura, non fermarti allo slogan con cui viene promosso, ma vai più in profondità, andando a scoprire il programma e gli obiettivi delle lezioni. In questo modo sarà difficile sbagliare!