Insegnante? Scrivici!

Corso di pittura per adulti o percorso da autodidatta?

Perché dovresti iscriverti a un corso di pittura per adulti?

Frida Kahlo, Henri Rousseau, Vincent Van Gogh, Bill Traylor, Grandma Moses, Henry Darger, e sì – piaccia o meno – possiamo inserire in questa lista persino Yoko Ono: tutti questi sono artisti che hanno lasciato un segno importante, spesso indelebile, nel mondo della pittura e della arti visuali, pur senza aver ricevuto alcuna vera e propria educazione in tal senso.

Se mostri sacri come Vincent Van Gogh e Frida Kahlo hanno raggiunto l'olimpo degli artisti senza aver frequentato nessun corso di pittura, per quale motivo dovresti farlo tu?

Certamente questi esempi non giocano a favore degli insegnanti e delle scuole che offrono dei corsi di pittura per adulti, per principianti come per esperti.

A partire da questa considerazione, per via della sempre presente mancanza di tempo libero, per un certo timore e per una certa pigrizia, non sono poche le persone che scelgono la via dell'autodidatta, scartando o posticipando nel tempo la possibilità di partecipare a un corso di pittura per adulti.

È una scelta sbagliata? Per certi versi, no; per altri, assolutamente sì.

Per questo motivo oggi vedremo insieme quali sono i vantaggi e gli svantaggi dell'imparare a dipingere attraverso un corso di pittura per adulti e quali sono, invece, i pro e i contro di imparare a dipingere da autodidatta.

Imparare a dipingere da adulti: è possibile? #

Ancora prima di vedere cosa scegliere tra un corso di pittura per adulti e la via del fai da te, è bene eliminare uno dei principali dubbi che assale la persona adulta nel momento in cui accarezza l'idea di imparare a dipingere: è possibile farlo anche da adulti? Oppure, non avendo iniziato fin dall'infanzia a destreggiarsi con pennelli, oli, acrilici e acquerelli, si è ormai perso un treno che non tornerà mai più?

Ebbene, di certo non si potranno recuperare in un batter d'occhio tutti gli anni in cui non si è dipinto.

Certamente la mente di un bambino è più flessibile, più malleabile, più ricettiva verso nuovi insegnamenti e nuovi movimenti. E sicuramente un bambino ha una dose ben maggiore di tempo libero da impiegare per la pittura.

Detto questo, imparare a dipingere da grandicelli – con o senza un corso di pittura per adulti – è senza ombra di dubbio possibile. E se è vero che ci sono alcuni svantaggi, è allo stesso tempo vero che ci sono anche dei vantaggi piuttosto precisi.

Per imparare a dipingere da adulti serve determinazione #

Imparare a dipingere da adulti significa infatti poter contare su una maggiore forza di volontà, avendo ben in mente un obiettivo da raggiungere, e sapendo fin dall'inizio che per arrivare fino a quella meta serviranno impegno, tempo e pazienza.

Un adulto che desidera iniziare a dipingere ha poi quasi certamente dei modelli piuttosto precisi ai quali preferisce guardare, cosa che più difficilmente si può domandare a un bimbo.

É quindi necessario mettere da parte la convinzione per cui non si può apprendere qualcosa di nuovo in età adulta. Non è affatto così: il nostro cervello, se allenato sufficientemente, è in grado di continuare a imparare cose nuove, persino in età avanzata.

Dipingere da autodidatta, perchè farlo? #

Potremmo partire dal presupposto per cui, da un certo punto di vista, dipingere da autodidatta può essere una “non scelta”. Sicuramente ci sono delle persone che, dopo un'attenta e ponderata riflessione, scelgono di imparare da soli a dipingere, dopo aver valutato tutti i pro e i contro di un corso per pittura da adulti.

Nella maggior parte dei casi, però, ci si trova a dipingere da autodidatta senza neanche sapere di avere scelto questa strada. Succede perché non si è alla conoscenza di scuole nelle vicinanze che offrono dei corsi di pittura per adulti principianti, o perché semplicemente non si prende nemmeno in considerazione di far fare un salto di qualità al proprio hobby.

E non c'è niente di male. O meglio, non c'è niente di “troppo” male.

I vantaggi di imparare da autodidatta. #

Ci sono perfino dei vantaggi.

Imparare a dipingere da soli, senza quindi essere seguiti da un insegnante d'arte, significa avere piena libertà d'espressione. É questo uno dei più grandi vantaggi che vengono portati avanti dagli artisti fai da te.

Non seguire un corso d'arte significa non essere “inquadrato”, e non essere quindi condizionato in alcun modo nella propria espressione.... ma naturalmente questo può anche tramutarsi in uno svantaggio, se mal gestito.

Ci sono poi altri vantaggi, di tipo più concreto e materiale: non frequentare un corso di pittura per adulti, infatti, significa per forza di cose “risparmiare” la tariffa da pagare all'insegnante d'arte o alla scuola di pittura.

Significa inoltre non avere orari predefiniti per delle lezioni fisse, il che è un bene per chi ha difficoltà a trovare degli spazi liberi in modo regolare.

Gli svantaggi di imparare da autodidatta. #

Non possiamo nascondere, però, che la via dell'autodidatta nasconde anche un bel po' di insidie e di svantaggi: imparare a dipingere è infatti più lento e meno efficace, poggiando tutto sulla forza di volontà, sull'impegno e sulla curiosità dell'artista in erba, senza nessun supporto dall'esterno.

Inoltre un bravo insegnante può infonderci e far accrescere la nostra passione per la pittura. Ed in più ci circonderemo di persone appassionate, proprio come noi, che hanno la voglia di condividere le loro esperienze ed il piacere di dipingere.

Del resto, per capire quali sono gli svantaggi di questa via, basta scoprire i vantaggi di frequentare un corso di pittura per adulti.

Imparare a dipingere con un corso di pittura per adulti: pro e contro #

Abbiamo detto che l'autodidatta ha maggiore libertà creativa.

Questo è vero, ma è vero anche che non siamo più nell'800, con un mondo accademico chiuso e conservatore, che non lascia spazio alla creatività dei nuovi adepti: sono pochi, insomma, gli insegnanti d'arte che riescono davvero nell'intento malefico di tarpare le ali dei propri studenti.

Si è detto inoltre che il vantaggio dell'autodidatta è anche quello di non avere orari, ma questo può essere anche uno svantaggio: iscriversi a un corso di pittura per adulti significa avere un appuntamento regolare con l'arte, una o due volte la settimana. È un po' come quando ci si iscrive in palestra: senza un programma preciso, è difficile rispettare gli impegni presi, e si finisce per non raggiungere nessun risultato.

Non è tutto qui.

Poter contare su in insegnante di pittura significa infatti avere un feedback continuo ed esperto sul proprio operato, significa imparare in modo piuttosto rapido, e vuol dire anche evitare di portarsi dietro degli errori banali di tela in tela, di lavoro in lavoro, cosa che invece succede molto spesso agli artisti autodidatti.

Un corso ha dei benefici anche se sei esperto #

Per capire cosa s'intende, basti pensare a una circostanza piuttosto comune, ovvero all'artista autodidatta esperto che, a un certo punto, decide di iscriversi a un corso di pittura di livello medio-alto.

Si troverà accanto sia altri ex autodidatti, sia degli artisti che hanno già alle spalle dei corsi di pittura di livello base e intermedio.

Il nuovo iscritto potrà imparare tantissimo da questo corso, andando a colmare le proprie lacune e a migliorare la propria tecnica, ma non potrà fare a meno di notare che gli studenti non autodidatti conosceranno più tecniche di pittura di lui, avranno delle preziose nozioni teoriche che lui non conosce sui materiali e sugli accessori, e via dicendo.

E vogliamo poi parlare di quanto è prezioso essere circondati da altre persone che stanno puntando allo stesso identico obiettivo, ovvero a imparare a dipingere?

Partecipare a un corso di pittura per adulti significa infatti entrare in contatto con altri artisti in erba, che condividono nella maggior parte dei casi gli stessi buoni propositi e gli stessi dubbi, il che è un vantaggio impagabile per chi vuole imparare a padroneggiare questa arte.