Insegnante? Scrivici!

Imparare a pitturare: come si inizia?

Si può imparare a pitturare a qualsiasi età. C'è chi inizia a dipingere da bambino, e che dunque già durante l'adolescenza può raggiungere livelli davvero eccellenti, come c'è anche chi inizia a dipingere da adulto, spinto dalla nobile voglia di fare arte, dalla voglia di provare qualcosa di nuovo e via dicendo.

Il problema, però, è che per imparare a pitturare, e per farlo nel verso giusto, è bene organizzarsi in modo piuttosto attento, senza lasciarsi spingere da facili entusiasmi destinati a spegnersi in poco tempo. Pensa un po': sarebbe davvero un peccato decidere di imparare a pitturare per poi rinunciare dopo poche settimane, per mettere così una croce definitiva sopra a un'attività meravigliosa come è per l'appunto la pittura, in tutte le sue forme.

Molto meglio, quindi pianificare i passaggi e muoversi nel modo corretto fin dall'inizio: ecco dei consigli mirati per tutti i principianti che vogliono iniziare a pitturare!

8 consigli per iniziare a pitturare #

Parti dalle motivazioni corrette: per imparare a pitturare servono le motivazioni giuste. Questo perché non sarà per nulla un processo breve, nient'affatto. Per imparare a dipingere davvero, e quindi per usare pennelli, colori e medium come un vero esperto, passerà parecchio tempo. Chi parte con le motivazioni sbagliate potrebbe lasciarsi scoraggiare dai primi errori, o dal tempo richiesto per poter arrivare a dipingere un quadro degno d'essere esposto. É necessario mettersi in testa che i progressi potranno essere sì veloci, ma non fulminei, nonché inquadrare i motivi che ci spingono a voler imparare a dipingere. Vuoi diventare un artista professionista? Vuoi imparare a dipingere per avere un'attività rilassante tutta tua? Vuoi farlo perché nella tua vita non c'è abbastanza arte? Sta a te capire cosa ti spinge verso la pittura, per tenere sempre a testa qual è il tuo obiettivo.

Scegli la tecnica giusta: imparare a pitturare significa prima di tutto scegliere la tecnica giusta. Inizierai con i colori acrilici? Con le tempere? Con i colori a olio? Oppure con gli acquerelli? No, non esiste una scelta corretta e una sbagliata, tutto dipende dalla tua attitudine, dai tuoi gusti. Non devi pensare, peraltro, che una volta decisa una via le altre siano escluse, assolutamente no. In molti di diranno, non a torto, che gli acrilici sono l'ideale per iniziare, essendo piuttosto “semplici” da approcciare, non richiedendo una spesa iniziale importante e garantendo una pulizia facile dei pennelli. I colori a olio, di contro, sono una scelta che va bene soprattutto per i pittori che hanno già una certa dimestichezza con il pennello, richiedendo forse un po' di impegno in più all'inizio: quel che è certo, però, è che scegliere i colori a olio vuol dire scegliere la tecnica più famosa, più versatile e più utilizzata di sempre.

Trova un buon insegnante: il passo successivo per imparare a dipingere consiste nel trovare un buon insegnante. Questo non vuol dire che non è possibile imparare a pitturare senza partecipare a un corso di pittura. É però vero che, con delle lezioni create appositamente da un professionista, riuscirai a imparare più in fretta, lasciandoti alle spalle tutti gli errori tipici dei principianti. Abbiamo già parlato, del resto, dell'importanza di scegliere un corso di pittura. Continuiamo!

Impara dai grandi maestri: per imparare a pitturare ci sono tanti, tantissimi aspetti teorici che dovresti imparare. La prospettiva, la sezione aurea, la regola dei terzi, i punti focali e via dicendo. Per imparare questi principi, e per capire come dipingere un tramonto, una marina, una foresta, un volto, delle mani, non devi partire da zero: per secoli e secoli gli artisti hanno infatti lavorato per portare tutto questo nelle proprie opere nel migliore dei modi. Ecco quindi che, per imparare a pitturare in modo rapido ed efficace, ti consigliamo di riservare un po' di tempo allo studio dei grandi maestri, visitando musei e pinacoteche, o cercando le varie opere online.

Studia la teoria dei colori: la regola dei terzi e la sezione aurea non ti serviranno certo subito, ma la teoria dei colori sì. Per imparare a pitturare è infatti necessario essere in grado di mescolare i colori nel modo giusto e rapidamente, per poter sempre avere la tinta cercata. La teoria dei colori ti serve per capire come creare le tonalità ricercate, nonché per comprendere come accostare i vari colori sulla tua tela. Lo studio di queste regole non è prorogabile nel tempo!

Acquista i materiali giusti: per imparare a pitturare, ovviamente, la parte pratica è molto più importante di quella teorica. Ecco quindi che dovrai acquistare tutti gli accessori per dipingere, facendo attenzione ad acquistare solo prodotti di buona qualità. Praticamente tutti, alle scuole elementari, hanno potuto sperimentare pennelli, tempere e acquerelli, usando però nella grande maggioranza dei casi dei colori di qualità scarsa e dei pennelli che, più che essere degli accessori per la pittura, erano dei pallidi giocattoli. Imparare a pitturare in modo efficace e divertente è invece possibile solo a partire da strumenti di buona qualità, realizzati non per i scolari, e nemmeno per chi vuole limitarsi a giocare, quanto invece per gli artisti. Ecco dunque che, nell'acquistare pennelli, colori, medium, tele, album e tavolozze dovrai scegliere dei brand rinomati nel mondo dell'arte, fuggendo invece dai marchi più economici.

Inizia a dipingere: hai capito perché vuoi imparare a pitture, hai scelto la tecnica che intendi fare tua, hai scelto il corso di pittura più adatto, hai acquistato tutto il necessario per iniziare a dipingere. Non ti resta altro che iniziare! L'importante è ascoltare ogni dritta dell insegnante di pittura ed esercitarsi a casa, per quanto possibile, tra una lezione e l'altra, così da fare progressi in tempi non troppo lunghi, sottoponendo all'insegnante tutti i dubbi e i quesiti del caso. Nei primi tentativi, sarà probabilmente un vero caos: non sarà facile diluire i colori, non sarà immediato capire come controllare la pennellata, e via dicendo. Tra l'inizio e la fine del corso di pittura, però, i progressi saranno assolutamente evidenti!

Pulisci i pennelli: proprio così, imparare a pitturare significa anche imparare a pulire i pennelli e gli altri accessori, al termine di ogni singola sessione. É una cosa da imparare subito, per non rovinare fin da subito gli accessori per dipingere e per non compromettere di volta in volta il proprio lavoro. Solo chi pulisce bene tutti gli attrezzi del mestiere, infatti, potrà dare il meglio di sé durante la sessione successiva!