Insegnante? Scrivici!

Pittura a olio per principianti: ecco come iniziare

Su questo portale puoi trovare molti esperti insegnanti che offrono corsi di pittura a olio per principianti. Ma perché così tante persone, nel momento in cui si avvicinano alla pittura, decidono automaticamente di imparare a dipingere con i colori a olio, senza nemmeno prendere in considerazione gli acquerelli, gli acrilici o i colori a tempera? Semplice: per molti i colori a olio sono i colori per antonomasia., ed è per questo motivo che ci sono così tante persone alla ricerca di consigli sulla pittura a olio per principianti.

La grande attrattiva della pittura a olio, del resto, non è nata ieri. No: questa tecnica deve la sua supremazia a secoli e secoli di successi. I colori a olio sono entrati nella storia dell'arte a partire dal settimo secolo, per guadagnare però una reale popolarità solo a partire dal quattordicesimo e dal quindicesimo secolo, allo sbocciare del Rinascimento. In quel frangente, gli artisti hanno carpito tutte le grandi potenzialità dei colori a olio, i quali hanno permesso di rivoluzionare il concetto stesso di dipinto.

Le caratteristiche premianti dei colori a olio non sono certamente poche. Tanti attori per esempio preferiscono i colori a olio perché questi, per via della loro lenta asciugatura, permettono di dipingere con una grande precisione, con tutta la pazienza del mondo, garantendo la possibilità di un'esecuzione molto lenta e posata. Questo dettaglio fu apprezzato fin da subito, a partire dai pittori fiamminghi, i quali sono passati alla storia proprio per il grande livello di dettaglio raggiunto nei loro dipinti (si pensi per esempio ai famosi lavori di Jan van Eyck). Altro grande punto forte dei colori a olio è costituito dalla grande brillantezza dei colori a olio, che da questo punto di vista si staccano nettamente dalle tempere.

Ma come si può iniziare in modo efficace a dipingere con i colori a olio? L'importante, ovviamente, è non bruciare le tappe, senza rischiare quindi di far spegnere l'entusiasmo in poche settimane. É bene capire fin da subito che, per imparare a dipingere in modo efficace, è necessario investire tempo ed energie, seguendo i migliori consigli di pittura a olio per principianti.

Pittura a olio per principianti: 7 consigli per cominciare #

Trova un insegnante di pittura a olio #

Questo è il nostro primo importante consiglio di pittura a olio per principianti: trovare un corso di pittura – quello più adatto – e iscriversi. Certo, esiste anche la via dell'autodidatta, e dunque di chi, attraverso dei tutorial di pittura online e dei manuali, sceglie di imparare a dipingere da solo, nel proprio appartamento: non è certo impossibile. L'autodidatta, però, non può che scontrarsi con ostacoli che chi frequenta un corso di pittura semplicemente non conoscerà mai. Non è tutto qui: l'apprendimento di questa nuova tecnica, se portato avanti da soli, non può che essere decisamente più lento. I progressi di chi si affida a un corso di pittura a olio, invece, sono rapidi, grazie ai continui feedback dell'insegnante; chi non può contare su un maestro di pittura, di contro, non può che portare avanti nel tempo gli errori più banali, che influenzeranno in modo importante le sue opere. È decisamente meglio, quindi, iscriversi a un corso di pittura a olio per principianti, per apprendere le basi della tecnica: ci sarà spazio più avanti per percorrere la via dell'autodidatta, per migliorare quindi “liberamente” la propria manualità e il proprio occhio.

Dedica regolarmente del tempo alla pittura #

Chi si iscrive a un corso di pittura per principianti ha già di fatto un appuntamento regolare nel tempo con questa attività: si parla, in genere, di una o due lezioni settimanali, in base alla disponibilità dell'insegnante di pittura e alle proprie esigenze. Per progredire in modo veloce, per vedere rapidamente i primi risultati, è però preferibile ritagliarsi del tempo anche tra una lezione e l'altra, anche solo per esercitarsi nell'uso del pennello, nel mescolare i colori e via dicendo. L'artista esperto è infatti quello che guarda alla pittura come a un'attività quotidiana, e che ha una grande dimestichezza con pennelli, colori, tele, medium, tavolozze, spatole e via dicendo.

Inizia con tele piccole #

Esistono tele per dipingere di dimensioni davvero importanti, per creare dei dipinti molto grandi. Il consiglio per chi inizia a dipingere con i colori a olio – come del resto con le altre tecniche – è però quello di partire con delle tele di dimensioni ridotte. Per quale motivo? Semplice: in questo modo sarà più semplice gestire l'opera pittorica, con una visione d'insieme corretta. Non è tutto qui, in quanto una tela piccola permetterà di avere dei risultati soddisfacenti senza investire troppo tempo o troppi materiali – e quindi troppi soldi – in un unico lavoro.

Acquista accessori di qualità #

Un pittore principiante non deve certo acquistare gli stessi accessori per la pittura che si possono trovare nell'atelier di un pittore professionista, tanto più che gli accessori per la pittura a olio sono, in media, quelli leggermente più costosi – anche perché tendenzialmente chi dipinge con i colori a olio ha bisogno di più materiale rispetto all'acquerellista o a chi dipinge con i colori acrilici. Questo non significa, però, che ci si debba accontentare dei pennelli, delle tele e dei medium di qualità più bassa. No: chi parte in questo modo non può che rallentare i propri progressi. Molto meglio quindi comprare dei buoni pennelli – puntando per esempio verso i pennelli in pelo di martora – limitando dapprima il numero totale di pennelli da acquistare, andando ad ampliare la propria “collezione” nel tempo, variando materiali, dimensioni e forme.

Scegli i colori giusti #

Lo stesso discorso appena fatto per gli accessori da pittura vale ovviamente anche per i colori a olio. Il trucco per avere dei colori a olio di qualità senza spendere troppo è quello di rivolgersi ai migliori produttori e quindi acquistare le loro linee economiche, realizzate per l'appunto per studenti e per principianti. Brand come Maimeri, Rembrandt, Schmincke, Van Gogh e Winsor & Newton propongono delle linee di colori a olio per principianti di grande qualità, che costituiscono il passaggio perfetto per imparare a padroneggiare in modo ideale questa tecnica.

Impegnati nel pulire i pennelli #

Lo dirà probabilmente già alla prima lezione l'insegnante del corso di pittura per principianti, ma lo diciamo anche noi: la pulizia dei pennelli e degli altri accessori utilizzati per la pittura a olio è essenziale, per non ritrovarsi a dover dipingere la volta successiva con accessori rovinati o persino da buttare.

Non usare troppi colori #

Molti pittori principianti pensano che usare un maggior numero di colori sia un segno di maggiore raffinatezza, di una più alta completezza. Non è così, e anzi, agli inizi usare tanti colori è spesso sinonimo di confusione. Molto meglio iniziare con un set di colori a olio ristretto, mirando per esempio a effettuare degli interi lavori usando solamente i colori primari più il bianco. In questo modo ci si potrà concentrare sul proprio dipinto, senza troppe distrazioni, creando un insieme armonico e bilanciato.